Tuesday, July 11, 2006

THE CASE AGAINST MATERAZZI

9 Comments:

Blogger whirlwinged said...

and this is how materazzi kicked sorin.
http://www.youtube.com/watch?v=1Gyu8W1g2co

12:48 PM  
Blogger Caccamo's said...

this is a game!!!!!!! materazzi è si un colgione ma in campo questo non importa! giocate e poche seghe!!!! CAMPIONI DEL MONDO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

8:20 AM  
Blogger BaLengOG said...

I'm italian but I'm ASHAMED about the behavior of Materazzi.
In Italy we know him well: he provokes the opponent using insults and little irritating fouls (like far-from-the-ball elbowing and so on) until sometimes the opponent reacts and he fakes being injured.
This is bad. I think Italy would have won also without this dirty trick. Now thanks to this (and to unsportsmanlike comments like the previous one) we have to face more prejudice.

2:00 PM  
Blogger Matteo said...

Balengog ha mai giocato a calcio? Dai campi degli amatori fino alla serie A, in qualsiasi paese del mondo, sappi che insulti così sono più che normali...la testata di Zidane già meno! Con questo non giustifico ciò che ha fatto, le provocazioni sono sempre vili, però far passare Zidane per il santo mi pare esagerato. E comunque campioni del mondo, mettetevelo in quella zucca, maledetti rompipalle stranieri.... ;)

2:41 PM  
Blogger BaLengOG said...

Certo che ho giocato a calcio! Inizialmente in difesa o da mediano, ora generalmente in porta. Zidane non è un santo: è stato stupido e violento e l'espulsione è stata giusta. (Ma un giocatore di tale esperienza perde le staffe per un insulto? Chissà cosa ha sentito durante i suoi primi calci al pallone nei campetti di Marsiglia! Leggi anche l'editoriale de "La Stampa" del 13 Luglio).
La cosa che non mi è andata giù è stata la "commedia" del difensore interista: una testata, seppure non leggera, sul petto non ti mette ko.
Con queste bassezze ci credo che gli stranieri "ci rompono le palle".
Stesso ragionamento per Totti e Poulsen: vile il secondo, sbagliata la reazione del primo.
Il calcio mi piace e ci gioco volentieri nonostante l'alta percentuale di animali che lo praticano, ma a livello agonistico sono passato a discipline che richiedono maggiore sportività.

6:43 PM  
Blogger BaLengOG said...

--- Translation ---
Yes, I played soccer too! I started as defender or central midfielder, now I am a goalkeeper.
Zidane was not a saint, he has been stupid and violent and the red card was right.
What I really didn't like was the pantomime of the italian defender: a headbutt (even quite violent) on the chest doesn't provoke a knock out.
With these tricks of course that "foreign people breaks our balls"!
The same goes for Totti and Poulsen (European championships 2 years ago): the danish defender acted cowardly, but Totti reacted badly (he spat on Poulsen).
I like soccer and I like playing it (even though many players are animals), but agonistically I play sports where there is more sportsmanlike behavior.

6:53 PM  
Blogger Matteo said...

Due anni fa quando capitò lo sputo di Totti, non fui assolutamente d'accordo con la decisione della FIGC di difendere il calciatore addirittura con avvocati civili! Era ridicolo: aveva sbagliato ed era giusto pagasse, qualsiasi cosa avesse fatto Poulsen per provocarlo...ora non vedo perchè in questo caso debba leggere dichiarazioni di compagni di squadra, madre, allenatore, politici francesi e italiani, richieste di annullamento della coppa ed espulsione di Materazzi dalla Nazionale. Iniziare col vergognarsi un attimo per il proprio capitano che fa un gesto del genere no? My opinion.... ;)

11:29 PM  
Blogger BaLengOG said...

A caldo i francesi stessi se la sono presa con il proprio capitano per poi ricominciare con il loro sport preferito: il tiro all'italiano :-)
Ti confesso che non sono un supporter della nazionale azzurra di calcio (degli altri sport sì), ma penso che i ragazzi di Lippi abbiano meritato di vincere la coppa perchè per la prima volta ho visto la nazionale giocare con rabbia ed orgoglio (anche grazie alle provocazioni della stampa estera).
Ma se vogliamo combattere i pregiudizi che all'estero hanno di noi non dobbiamo dare ulteriori pretesti, per questo mi dissocio pubblicamente dal gesto di Materazzi (giocatore che mi sta antipatico per i suoi atteggiamenti da parecchi anni).
Abbiamo tanti difetti, ma abbiamo anche il pregio di essere molto critici con noi stessi. Quindi invece di bullarci con frasi del tipo "abbiamo vinto noi, state zitti", dimostriamo questa nostra caratteristica al popolo della erre moscia se vogliamo ottenere più rispetto.

9:45 AM  
Blogger mmmarvec said...

http://www.bastardidentro.it/node/view/19216

3:13 AM  

Post a Comment

<< Home